L’educazione artistica

Regista:

Angelo Bianchi

---

Locandina:

Sezione:

Corto scuola

Sinossi:

Questa esperienza di produzione cinematografica nata e realizzata in ambiente scolastico vuole raccontare i tentativi generosi, appassionati e non privi di difficoltà che un insegnante del nostro tempo può mettere in atto per trasmettere ai suoi allievi alcuni valori negli ultimi tempi troppo spesso trascurati, ma assolutamente irrinunciabili, come l’amore per l’arte, l’importanza della conoscenza del proprio territorio e più in generale del nostro paese, oltre alla necessità di cura e tutela di ciò che consideriamo paesaggio e ambiente. Un tentativo per rifl ettere sulla sistematica opera distruttiva cui abbiamo sottoposto la nostra memoria e la nostra identità culturale, problematiche, sempre più urgenti nella nostra contemporaneità, a cui sono tenute a far fronte la società, le istituzioni - in primo luogo la scuola - e i singoli cittadini che hanno a cuore le sorti delle ineguagliabili ricchezze artistiche e culturali che ci hanno consegnato i nostri padri.

Screens:

Trailer:

Biografia:

Angelo Bianchi è nato a Cori (LT) nel 1956, si è diplomato in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha realizzato gli allestimenti dell’Incontro Internazionale di Teatro sul lago di Bracciano (Roma), le scene degli spettacoli Passaggi d’Istanti e l’Ombra della Notte per il teatro San Giorgio di Udine (regia di Andrea Soldani e musiche di Andrea Centazzo), le scene ed i costumi per i video Occhi elettrici (Palazzo dei Diamanti - Ferrara) e Setia (Centre Pompidou - Parigi). Sue anche le scene dello spettacolo La storia di tutte le storie di Gianni Rodari - rappresentato al Teatro Comunale di Latina per la regia di Francesco Marino - e gli allestimenti per le sfilate di moda presso il Museo della Civiltà Romana e l’Hotel Hilton di Roma. In parallelo all’attività di scenografo, si dedica al disegno e all’illustrazione. Per Tony Cots (Odin Teatret), ha ideato i manifesti di alcuni suoi spettacoli; ha collaborato come illustratore sulle pagine di Mercurio e Satirycon del quotidiano la Repubblica. Nel 2013 ha diretto il cortometraggio “La maison du poète” per la ricorrenza del cinquantenario della scomparsa del poeta francese Jean Cocteau, presentato nella città di Bécherel (Bretagna, Francia).