BENIAMINO IN PARADISO

BENIAMINO IN PARADISO

Regista:

Vladimir Di Prima

---

Locandina:

Sezione:

Cortometraggio ironico

Sinossi:

Dopo cento anni dalla sua morte, Beniamino ottiene da Dio una speciale concessione: tornare, per un solo giorno, nei luoghi che lo videro in vita. In questa passeggiata, dal mare alla montagna, nell'alterazione del concetto spazio-tempo, il protagonista intratterrà un divertente dialogo con l'onnipotente fino al risolutivo e sorprendente finale.

Screens:

Trailer:

Biografia:

Vladimir Di Prima è nato a Catania nel 1977. Dopo la maturità classica e la laurea in legge consegue un master in criminologia con il massimo dei voti e la lode. Ha esordito con la silloge di poesie "La teoria della donna fumante" (ed. Greco 1999). Nel 2002 si classifica primo al concorso nazionale di poesia " Sandro Normanno". Sempre nel 2002 esce il suo primo romanzo "Gli Ansiatici" (ed. Prova d'Autore). Frattanto coltiva la sua seconda passione, il cinema, e nel 2005 gira un cortometraggio che ha come protagonisti, fra gli altri, Lucio Dalla, Lando Buzzanca, e i poeti Mario Grasso e Giancarlo Majorino. Nel 2007 dà alle stampe il suo secondo romanzo con la casa editrice romana "Azimut". "Facciamo silenzio", così il titolo, riporta in bandella una nota di Khaled Fouad Allam. Nel 2011 insieme a noti cantautori e interpreti italiani (Dalla, Venuti, Fargo, Di Bella, Bersani) partecipa con la lettura di un poema sperimentale al Dalla&Friends. Nel 2014, per i tipi di Meligrana Editore pubblica il suo terzo romanzo "Le incompiute smorfie". Il suo libro più recente è "Pensieri in faccia" (Algra editore) con una nota introduttiva a cura di Arnaldo Colasanti. Attualmente è protagonista in rete con una serie web “GLI ANNI BREVI” che ha come finalità la salvaguardia della bellezza in Sicilia.

A day in the life

A day in the life

Regista:

Michele Bertini Malgarini

---

Locandina:

Sezione:

Cortometraggio

Sinossi:

Puglia, giorni nostri. Una giornata particolare nella vita di Nicola, che inizia sul lettino di un’oculista, poi prosegue in giro per la città, con una benda all’occhio come un pirata: al forno, nei vicoli stretti, a casa e nello studio del suo analista. Le tappe del suo percorso, sono quelle di un cammino complesso che come un tessuto a maglie strette si allarga partendo da un’unica crepa e poi si ricompone in una forma diversa. La crepa è la consapevolezza di essere omosessuale e di non averlo mai accettato.

Screens:

Biografia:

Nasce a Roma nel 1980 , si laurea con il massimo dei voti in Storia dell’Arte a Roma 3 e poi devia la sua carriera sull’audiovisivo, cinema e tv. Videomaker, dopo aver collaborato a videoclip, cortometraggi e film, si appassiona al mondo del documentario, considerandolo il suo contesto professionale di riferimento.

Rischiavamo di essere felici

Rischiavamo di essere felici

Regista:

Alessandra Marolla

---

Locandina:

Sezione:

Documentario

Sinossi:

“Rischiavamo di essere felici. Viaggio semimprovvisato. 23 cuori di strada. Ovvero: "L'unica persona che sei destinato a diventare è quella che decidi di essere". Questo è¨ stato, ogni giorno, il pericolo che abbiamo corso. O meglio, rincorso. Abbiamo mangiato kilometri coi sorrisi in bocca. Col sonno arretrato di notti troppo corte e bicchieri troppo lunghi. Ma lo sapevamo. Un pò ce lo aspettavamo che sarebbe andata così, si, ma ci siamo stupiti ugualmente. E rumorosamente... Già, perchè se lo stupore facesse rumore... il nostro sarebbe stato un gran bel rumore. Il Calalutour è un viaggio. Un cala-viaggio-tour che porta in giro per il sud Italia tante persone che hanno scelto di condividere un'esperienza nuova, che non ha scopi di guadagno, lavoro, competizione, ma solo di emozionare attraverso il gioco, la narrazione, l'arte di strada.

Screens:

Biografia:

Nata a Catanzaro il 4 marzo del '76, mi sono sempre occupata di arte e comunicazione, in diversi linguaggi espressivi. Oggi sono, un'artista visiva e un'artista di strada.

PAESAGGIO NOTTURNO

PAESAGGIO NOTTURNO

Regista:

Marta Ferreras Viruete

---

Locandina:

Sezione:

Cortometraggio

Sinossi:

Sotto la luna piena, la natura mostra la sua bellezza e crudeltà. L'essere umano è il più crudele di tutti gli esseri. Dipinti di ragazzi e ragazze con disabilità.

Screens:

Biografia:

Marta Ferreras ha una laurea in belle arti, pittore e regista. Nel 2009 ha lanciato un laboratorio artistico gratuito per bambini e giovani con disabilità, con l'intento di aiutarli nel loro sviluppo intellettuale e mostrare alla società i veri valori di queste persone. Con questa squadra ha fatto finora otto mostre di pittura e tre film (UN PAVONE MOLTO BELLO, PAESAGGIO NOTTURNO e GIORNO DI SCUOLA "CRUZ DE MAYO"). Il team sta lavorando su un nuovo progetto. Film Ferreras Marta sono stati selezionati in numerosi festival internazionali e hanno ricevuto otto premi, tra cui Miglior Film FECIDISCOVI 2013 e Miglior Regista Anim8fest 2016 (Entrambi i premi per "Paesaggio notturno").

LA CONCHA DE LA VIEIRA

LA CONCHA DE LA VIEIRA

Regista:

Paolo Santagostino

---

Locandina:

Sezione:

Documentario

Sinossi:

Siamo al confine di Finisterrae, considerata in tempi antichi come l'"ultima fermata", al di là di essa non vi è nulla se non la grande distesa del mare. Da questo luogo gli antichi pellegrini gettavano i loro panni sporchi nell'oceano in modo da poter lasciare tutto prima di tornare indietro. Amin Lazar, un pellegrino polacco, sta cercando di capire dove la strada finisce e quello che deve fare: fermarsi e tornare a casa o continuare a camminare, forse per sempre...

Screens:

Trailer:

Biografia:

Nato a Milano il 1 Maggio 1973 si laurea in architettura nel 1999 con indirizzo in scenografia. Inizia la sua attività di videomaker nel 2001 realizzando diversi videoclip musicali per EMI Music, Warner ed Universal. Nel 2007 dirige e produce il suo primo documentario “O Homem da meia Noite” Presentato nel marzo 2007 in anteprima mondiale al London Indipendent Documentary Festival (Londra – UK) e selezionato poi in molti altri festival, grazie ai quali inizia a farsi conoscere in Europa, Asia ed America. Dal 2008 socio e collaboratore della giornalista e regista Floriana Chailly, presso l’associazione da lei fondata appartenente al comitato FDVLAb, c/o La Fabbrica del Vapore di Milano. Nell’ambito dell’associazione svolge principalmente ruoli di Montatore e Direttore della Fotografia, firmando con la regia di Floriana Chailly una decina di documentari e diversi cortometraggi co-prodotti con il Comune di Milano. Nel 2013 realizza il suo secondo documentario “La Concha de la Vieira” precedentemente selezionato al pitching europero “Documentary in Europe” nel luglio 2011, ancora in fase di scrittura e poi presentato in anteprima nazionale a giugno 2013 nella sezione ufficiale concorso cortometraggi dell’ “Ischia Film Festival” (Italia). Nel 2014 viene selezionato in molti festival europei e vince il "Best in Category" Award presso il Seemor Film Festival in Inghilterra.